Italiano - English
HOME > NEWS > Archivio annuale > 2024 > TRAMANDO Francesco Arcangeli tra la Pinacoteca nazionale e la Galleria d'Arte...

News

TRAMANDO Francesco Arcangeli tra la Pinacoteca nazionale e la Galleria d'Arte Moderna di Bologna

Pinacoteca nazionale di Bologna, MAMbo, Museo Morandi - 3 maggio 2024 - 6 gennaio 2025

La Pinacoteca nazionale di Bologna, il MAMbo - Museo d’Arte Moderna di Bologna e il Museo Morandi del Settore Musei Civici Bologna rendono omaggio a una figura cardine della storia e della critica d’arte del Novecento, Francesco Arcangeli, in occasione del cinquantesimo anniversario della morte, proponendo una serie di iniziative a lui dedicate.
Francesco Arcangeli collaborò con Cesare Gnudi e Andrea Emiliani negli anni della loro direzione della Pinacoteca e fu direttore della Galleria d‘Arte Moderna (oggi MAMbo) dal 1958 al 1968.
L’intero progetto riflette la sua idea di continuità tra l’arte del passato e del presente.

Il titolo Tramando si riferisce a una parola chiave della visione critica di Arcangeli. Tramando è per lui un filo nascosto di pensiero, di una inconscia affinità di visione del mondo, che lega artisti diversi nel tempo e nello spazio e permette di ritrovare denominatori comuni. È la tradizione nella quale si è nati e si cammina e che lasceremo alle generazioni che seguiranno.

Il programma condiviso comprenderà percorsi all’interno delle collezioni, un gruppo di lettura, una mostra e un ciclo di conferenze.

Il primo appuntamento in programma si terrà in Pinacoteca dove Jadranka Bentini, presidente della Fondazione Zucchelli e già Soprintendente per i beni artistici e storici per le province di Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini, condurrà un gruppo di lettura durante il quale si leggeranno quattro testi fondamentali di Arcangeli, scritti fra il 1952 e il 1963, dedicati ciascuno a temi e personalità specifiche. Gli incontri cominciano giovedì 9 maggio 2024le prenotazioni si aprono oggi, 3 maggio scrivendo all’indirizzo pin-bo.urp@cultura.gov.it.
 
Cuore del progetto comune sarà un unico percorso di visita articolato fra le tre sedi museali che interesserà gli artisti ai quali Arcangeli ha dedicato i suoi studi e la sua attenzione.
La Pinacoteca nazionale proporrà un percorso incentrato sulle opere e gli artisti della mostra Natura ed espressione presentata presso l’Archiginnasio nel 1970.
Al MAMbo saranno individuate tre opere, tra le tante acquisite da Arcangeli nell’arco del suo mandato di direttore della GAM, alle quali si assoceranno alcuni suoi brani tratti da presentazioni e saggi.
Al Museo Morandi sei dipinti e quattordici acqueforti della collezione verranno accompagnati da commenti e interpretazioni tratti prevalentemente dalla monografia del 1964 dedicata all’artista bolognese.
Il percorso sarà presentato alla stampa giovedì 23 maggio. Dallo stesso giorno sarà aperto al pubblico fino al 6 gennaio 2025.

Sarà dedicato, poi, alla figura del grande storico dell’arte un ciclo di conferenze che si aprirà in Pinacoteca il 29 maggio 2024 con un incontro che si focalizza sul rapporto di Arcangeli con il museo di via Belle Arti, tenuto da Mirella Cavalli, funzionaria storica dell’arte responsabile delle collezioni della Pinacoteca. A collegare le programmazioni dei tre musei sarà la conferenza Sul Tramando, tenuta da Elena Volpato, conservatrice e curatrice presso la GAM - Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea di Torino, e fissata in Pinacoteca il 18 settembre 2024.

Nella seconda parte dell’anno il MAMbo e il Museo Morandi inaugureranno una mostra in Project Room dedicata alle acquisizioni di Francesco Arcangeli per la Galleria d'Arte Moderna. Il MAMbo proporrà una selezione di opere non esposte da tempo, che afferiscono in particolare all’arte informale, mentre il Museo Morandi presenterà otto opere donate da Morandi nel 1961 alla Galleria d’Arte Moderna.


Il programma in Pinacoteca

Si ringrazia Nadia Arcangeli per l'utilizzo della foto. Courtesy Biblioteca comunale dell'Archiginnasio di Bologna, Fondo Arcangeli.