Italiano - English
HOME > Prossimi appuntamenti > Presentazione del libro 'Un saggio e due interviste' di Flaminio Gualdoni e...

Prossimi appuntamenti

MAMbo, sala conferenze
giovedì 30 giugno 2022 h 18.00

Presentazione del libro 'Un saggio e due interviste' di Flaminio Gualdoni e Adriano Altamira

Giovedì 30 giugno alle h 18.00 in sala conferenze MAMbo viene presentato il volume Un saggio e due interviste di Flaminio Gualdoni e Adriano Altamira, Corraini Edizioni.
I due autori dialogano con Lorenzo Balbi, direttore del MAMbo.

Un saggio e due interviste è una monografia sul lavoro artistico di Adriano Altamira, contenente un'analisi critica di Flaminio Gualdoni e due interviste raccolte dal critico milanese con lo stesso artista. Gualdoni rintraccia, già dai primissimi anni '70, la formazione critica che accompagna il percorso dell'artista - all'epoca ventitreenne e laureando in Storia della critica d'Arte presso l'Università Statale di Milano.
A quel periodo appartiene anche Area di Coincidenza, una delle ricerche più note dell'artista: basata sulla comparazione fra le opere di più artisti contemporanei noti e associati per manifeste somiglianze iconografiche, è da considerare nella complessità delle declinazioni di concetti come copia, omaggio, d'après, somiglianza fortuita e/o memoria inconscia.

Il libro prosegue offrendo uno spaccato anche sul periodo successivo, relativo alle ricerche sui sogni (Ice Dreams 1980-1992 ca.) e a quelle sul caso (Visti per Caso, 1992-primi anni 2000).

A conclusione, le due interviste si soffermano e approfondiscono ancora i temi cari all'artista: analogie e differenze tra fotografia e disegno la prima, ricostruzioni di vecchi sogni la seconda.

Evento organizzato in collaborazione con Corraini Edizioni.
L'ingresso all'incontro è libero, è consigliata la mascherina.

Adriano Altamira ha da sempre portato avanti una doppia attività come storico dell’arte e scrittore, da una parte, e artista dall’altra. A partire dal 1972 ha tenuto una cinquantina di mostre personali in Italia e in vari paesi europei. Negli ultimi anni, una serie di mostre organizzate dalla Fondazione Marconi – nel 2008, 2010, 2014 e 2018 – ha consentito al pubblico di ripercorrere le tappe della sua vicenda artistica. Autore di numerosi testi, fra cui si ricordano l’ultimo tomo del manuale Bompiani Arte nel tempo, il saggio Miti romantici. Simboli e inconscio dell’era industriale e La vera storia della fotografia concettuale, ha anche pubblicato alcuni scritti creativi. Per Corraini Edizioni sono stati pubblicati due volumi di una trilogia in corso d’opera, Conceptual Rigoletta e Istampita Ghaetta.

Critico e storico dell'arte, Flaminio Gualdoni (Cuggiono, Milano, 1954) insegna storia dell’arte all’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano dal 1980. Dal 1988 al 1994 dirige la Galleria Civica di Modena, dal 1995 al 1999 i Musei Civici di Varese, nel 2005-2006 la Fondazione Arnaldo Pomodoro, Milano. È commissario alla 44° Biennale di Venezia, 1990.
Oltre alle numerose mostre curate nel corso degli anni, dal 1985 al 2011 collabora alle pagine culturali del Corriere della Sera e dal 2006 tiene la rubrica Il criptico d’arte in Il Giornale dell’arte.