Italiano - English
HOME > Mostre > Mostre in corso > Morandi-esque

Morandi-esque

Casa Morandi
25 settembre - 1 dicembre 2019

Morandi-esque presenta, attraverso la lente delle fondamentali nature morte di Giorgio Morandi, alcune interpretazioni architettoniche che passano dal piano bidimensionale a quello tridimensionale. Il lavoro si muove dalla prospettiva pittorica a quella architettonica definite dall’architetto statunitense Peter Eisenman come “una semplice membrana, una linea tra figura e piano verso un profilo architettonico che è un contenitore costruito tridimensionalmente.” Il punto di partenza architettonico di Morandi trasforma i suoi soggetti in archetipi geometrici astratti, svelando forme, profili e gruppi di oggetti che si toccano, si nascondono o affiorano. Tale lettura non intende definire Morandi un pittore astratto, ma sottolinea invece usando le le sue stesse parole che “non c’è nulla di più surreale e nulla di più astratto del reale”. Questa ovvia correlazione tra rappresentazione e oggetto della rappresentazione è inerente alla pratica dell’architettura – tra il disegno e il modello, tra il disegno e la costruzione. Il procedimento è un tentativo di conferire agli oggetti una certa misura di autonomia, assicurandosi però il rispetto della fonte. Le riproduzioni hanno richiesto quindi rigorosi ricalchi delle silhouette attraverso l’uso di archi. Questi sono stati poi proiettati e costruiti in base ai loro stessi angoli prospettici per evitare distorsioni allo schema morandiano. Il divario ottenuto tra quello che può essere costruito come speculazione dell’immaginazione del pittore rispetto alla realtà fisica è ben espresso dallo storico dell’architettura Robin Evans quando sostiene che il disegno non “domina, ma si interfaccia sempre con quello che rappresenta”. Gli oggetti morandiani rappresentati in molteplici forme e da molteplici punti di vista permettono così al pubblico di vedere - letteralmente - oltre la superficie.
Mostra realizzata da House of ZKA nell’ambito di Bologna Design Week.
Designer e curatore: Zaid Kashef Alghata
Assistente alla mostra: Tucker van Leuwen-Hall
Digital production: Mohammed Adel, Yazeed Al-Amasi, Hissa Al-Hamer, Abdulaziz Al-Jasim, Yasmeen Al-Rumaidh, Hanan Al-Shehri, Batool Ebrahim, Alaa Janahi, Fatima Khamis
Produzione: LA-3D, Los Angeles, CA
Coordinatore Robot Lab: Curime Batliner
Un ringraziamento speciale a: Cynthia Davidson, direttore esecutivo di Anyone Corporation, Saleh Buaneq, Centro di formazione Bara’a, University of California, Bologna
Questo progetto è reso possibile con il generoso supporto di Tamkeen, Bahrain.

Inaugurazione: martedì 24 settembre 2019 h 18.00. INVITO

Per accogliere il pubblico di Bologna Design Week, dal 25 al 29 settembre 2019 Casa Morandi osserva orari di apertura straordinari: dalle h 17.00 alle 21.00.
Dal 4 ottobre al 1 dicembre la mostra sarà visibile su appuntamento nelle giornate di venerdì e sabato (h 14.00 – 16.00) e domenica (h 11.00 – 13.00).

Ingresso libero.