HOME > Mostre > Archivio mostre > 2012 > Massimo Kaufmann "The Golden Age"

Massimo Kaufmann "The Golden Age"

Collezione Permanente MAMbo
25 maggio - 2 settembre 2012

Il MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna dedica a Massimo Kaufmann (Milano, 1963) il secondo appuntamento del ciclo Prospettive. Nuovi percorsi nelle Collezioni del MAMbo. Contrappunti con una mostra intitolata The Golden Age, visibile dal 25 maggio al 2 settembre 2012.

Attraverso questo formato, inaugurato nel gennaio 2012 con un progetto di Marco Gastini, il museo intende valorizzare la donazione di opere alla propria Collezione Permanente attraverso un momento espositivo focalizzato sulla contestualizzazione dell’artista e del suo lavoro in un più ampio e articolato percorso di carattere scientifico e didattico.

La generosa donazione del trittico Cecità (olio su tela, 2009) conferma la presenza di Massimo Kaufmann nelle Collezioni del MAMbo, in particolare nella sezione Focus on Contemporary Art dedicata alle ultime generazioni dell’arte italiana, per la quale nel 2008 era stata acquisita l’opera The Golden Age, un dittico olio su tela realizzato a New York in cui si dispiega una rilettura astratta del paesaggio urbano ispirata dall’osservazione attraverso le grandi finestre dello studio dell’artista.

Dal titolo di questa opera, in cui si richiama ironicamente l'idea del raggiungimento dello stato di grazia di una civiltà presagendone la sua decadente trasformazione, mutua denominazione lo speciale approfondimento con cui il MAMbo è lieto di presentare al pubblico il trittico del 2009 unitamente a una selezione di lavori che documentano gli esiti più recenti nella produzione dell’artista milanese.

In occasione della mostra al MAMbo, Prearo Editore pubblica il volume The Golden Age contenente un’intervista di Antonio Somaini a Massimo Kaufmann, contributi di Gianfranco Maraniello e Riccardo Caldura, oltre a un ampio apparato iconografico.


giovedì 24 maggio 2012
h 11.00 - 12.00 > conferenza stampa
h 19.00 - 21.00 > opening aperto al pubblico, con accesso gratuito alla Collezione Permanente

 

 

 

Immagini mostra