HOME > Mostre > Archivio mostre > 2010 > Francesco Jodice "Citytellers"

Francesco Jodice "Citytellers"

MAMbo
23 aprile - 26 settembre 2010

L'esposizione focalizza l'attenzione su una parte fondamentale della produzione dell'artista: il film-making. Le opere appartenenti al ciclo Citytellers conservano la matrice fotografica del lavoro dell'artista e al contempo offrono, attraverso l'utilizzo dell'immagine in movimento, la possibilità di percepire una realtà critica distante, spesso poco conosciuta.

Ogni film affronta un tema di carattere sociopolitico con frequenti aderenze alla geografia, all'urbanistica e all'ecologia. Lo sguardo obiettivo della telecamera penetra negli interstizi del paesaggio urbano, naturale e umano con forte accento descrittivo. Intrecciando il reportagismo all'inchiesta, lo style documentaire al videoclip, Jodice crea un ibrido tra un prodotto cinematografico, un'opera d'arte e un documentario, fuori dai canoni visivi abituali.

Nel primo film della serie, SAO PAULO_CITYTELLERS (film, HD, 47' 48", 2006), viene inquadrato il fenomeno della self-organization tipico delle comunità prive di una reale presenza delle istituzioni. L'opera è frutto di uno studio sistematico e multi-livello, svoltosi nell'arco di un anno nel capoluogo brasiliano, per il quale l'artista si è avvalso della competenza di esperti.

ARAL_CITYTELLERS (film, HD, 48' 06", 2008), come suggerisce il titolo, è ambientato nel territorio limitrofo all'omonimo lago. La condizione naturale e urbana attuale di questo ecosistema, franato su se stesso per un errore di calcolo ingegneristico dell'Unione Sovietica, è al centro della narrazione che offre continue digressioni sulla costruzione di un centro per la sperimentazione di armi chimiche e sulla presenza del più grande cosmodromo del mondo.

DUBAI _CITYTELLERS (film, HD, 57' 45", 2009) ha come soggetto il più famoso caso di neourbanismo contemporaneo. Una metropoli costruita e progettata come una cattedrale nel deserto che ha vissuto in pochissimi anni un'insostenibile espansione economica sfociata nella recente crisi. Le immagini ritraggono le ambiguità di una tale atmosfera: da un lato le corse di cammelli per cui venivano sfruttati e torturati i bambini-fantini oggi sostituiti da robot umanoidi, dall'altro la condizione di new slavery alla quale sono sottoposti migliaia di lavoratori indiani, pakistani e bangladeshi.

La produzione dei film della serie Citytellers è stata realizzata grazie al sostegno di UniCredit Group, che con il progetto Focus on Contemporary Italian Art, attivo dal 2007 vede la collaborazione del MAMbo e del Gruppo bancario, con l'intento di produrre, promuovere e collezionare la giovane arte italiana tramite un modello innovativo di collaborazione tra impresa e istituzione.

 

 

Photogallery

Documenti

Programma giornaliero delle proiezioni

Tipo di File: PDF Dimensione: bytes