Italiano - English
HOME > Prossimi appuntamenti > Danza Urbana 2018. FOCUS YOUNG MEDITERRANEAN AND MIDDLE EAST CHOREOGRAPHERS....

Prossimi appuntamenti

Sala conferenze MAMbo
venerdì 7 settembre 2018 h 16.30 - 18.30

Danza Urbana 2018. FOCUS YOUNG MEDITERRANEAN AND MIDDLE EAST CHOREOGRAPHERS. Les amoreux des Bancs Publics

In occasione della 22a edizione di Danza Urbana. Festival Internazionale di danza nei paesaggi urbani, il MAMbo prosegue una collaborazione ormai pluriennale ospitando alcune proiezioni e conferenze.

venerdì 7 settembre 2018 h 16.30 - 18.30
FOCUS YOUNG MEDITERRANEAN AND MIDDLE EAST CHOREOGRAPHERS
Les amoreux des Bancs Publics - La strada che resiste con l'arte

Un film di Gaia Vianello e Juan Martin Baigorria
Soggetto e sceneggiatura: Gaia Vianello
Riprese e editing: Juan Martin Baigorria
Musiche originali: Claudio Rocchetti
Audio mixing: Luca Tozzi
Traduzioni e sottotitoli: Amina Kotel, Elena Amorati
Voce narrante: Rabii Brahim
Produzione: Sunset Comunicazione
Sotto il patronato di: Amnesty International Italia e GVC Italia
Durata: 68’
Dalle contestazioni del dicembre 2010 un genere estetico e politico, la street-art, si è impossessato delle strade e dello spazio pubblico tunisino, trasformandolo in un luogo in cui le creazioni artistiche e culturali prendono forma e veicolano un messaggio che arriva in maniera diretta ai cittadini. Collettivi di writer, compagnie di danza, di teatro e di cinema hanno trasformato le piazze, le Medine e i mercati della Tunisia in un nuovo palcoscenico fruibile da tutti, per sensibilizzare la società civile all’arte, intesa come dovere cittadino. Seguendo il lavoro di gruppi come Zwewla, Ghar-Boys, la Fédération Tunisienne de Ciné-Club, Brotha from Another Motha Company, Danseurs-Citoyens, Art Solution e molti altri, il documentario indaga su una nuova modalità di cittadinanza attiva nella Tunisia post-rivoluzionaria e sull’impatto che questa può avere, nell’attuale contesto instabile, sulla società ed in particolare sulle giovani generazioni, diffondendo una cultura alternativa alle istanze più radicali del Paese.

Ingresso libero.